Galleria Fotografica
Vuoi saperne di più?
Contattaci tramite posta elettronica o al numero 0735.751696.


Siamo anche su Facebook!

La suggestiva bellezza del Museo d'Arte sul Mare

Museo all'aperto / Molo sud, porto di San Benedetto
Aperto 24h tutti i giorni - Ingresso gratuito

A due passi dal centro cittadino di San Benedetto del Tronto, facilmente raggiungibile anche a piedi, c’è il Museo d’Arte sul Mare: una galleria d’arte permanente all'aperto immersa nel blu dell'Adriatico

Prima e unica in Italia, la passeggiata artistica parte dalla radice del molo sud, si estende per mille e duecento metri e ospita ben 158 opere d’arte tra sculture e pitture murali, realizzate da 143 artisti provenienti da 37 nazioni di 5 continenti.

Lungo questa passeggiata culturale inconsueta puoi fare due passi, pedalare, pattinare o fare jogging mentre l’arte ti riempie gli occhi e il suono delle onde che si infrangono sui massi ti coccola dolcemente.

Se hai modo di visitare il MAM nel mese di giugno, nella settimana in cui si svolge “Pittura e Scultura Viva”, il simposio internazionale che da venti anni porta artisti di fama mondiale in città, potrai vivere in diretta la realizzazione di un’opera d’arte, seguendone tutte le fasi, dalla nascita allo sviluppo, fino alla sua definizione finale.

E' come trovarsi in un laboratorio artistico in cui si celebra un rito: quello dell’artista che libera la forma imprigionata nel blocco di travertino per farla vivere e darle un'anima.

Opere in basso, alto rilievo o a tutto tondo di artisti internazionali come Toshihiko Minamoto, Mimo Eidman, Beàta Rostàs, Carole Turner e Renate Verbrugge si trovano nel primo e secondo tratto del molo, quello dedicato alla scultura.

Mentre nel terzo e ultimo braccio del molo potrai ammirare le pitture murali di alcuni dei più famosi street artists del mondo: Alice, Kenor, Faith47, Dalest, Mr. Chapu, Dulk, Zed1, Orticanoodles.

La passeggiata ti riserverà anche piacevoli scoperte artistiche come le sculture monumentali. Tra le altre spicca un bronzo di circa otto metri dedicato al gabbiano Jonathan Livingstone (protagonista del libro di Richard Bach) del maestro Mario Lupo, ormai elevato a simbolo della Città di San Benedetto.

Insomma visitare il MAM è un’occasione che non puoi lasciarti scappare per scoprire come anonimi blocchi di travertino siano stati trasformati in un luogo per appassionati d’arte.

Mappa

Altri articoli nel blog


La Fortezza di Civitella, l'incanto della storia
Il Carnevale di Offida, antica passione picena




ITAENGDEUFRA

La suggestiva bellezza del Museo d'Arte sul Mare

Prima e unica in Italia, la passeggiata artistica parte dalla radice del molo sud, si estende per mille e duecento metri e ospita ben 158 opere d’arte tra sculture e pitture murali, realizzate da 143 artisti provenienti da 37 nazioni di 5 continenti.

Lungo questa passeggiata culturale inconsueta puoi fare due passi, pedalare, pattinare o fare jogging mentre l’arte ti riempie gli occhi e il suono delle onde che si infrangono sui massi ti coccola dolcemente.

Se hai modo di visitare il MAM nel mese di giugno, nella settimana in cui si svolge “Pittura e Scultura Viva”, il simposio internazionale che da venti anni porta artisti di fama mondiale in città, potrai vivere in diretta la realizzazione di un’opera d’arte, seguendone tutte le fasi, dalla nascita allo sviluppo, fino alla sua definizione finale.

E' come trovarsi in un laboratorio artistico in cui si celebra un rito: quello dell’artista che libera la forma imprigionata nel blocco di travertino per farla vivere e darle un'anima.

Opere in basso, alto rilievo o a tutto tondo di artisti internazionali come Toshihiko Minamoto, Mimo Eidman, Beàta Rostàs, Carole Turner e Renate Verbrugge si trovano nel primo e secondo tratto del molo, quello dedicato alla scultura.

Mentre nel terzo e ultimo braccio del molo potrai ammirare le pitture murali di alcuni dei più famosi street artists del mondo: Alice, Kenor, Faith47, Dalest, Mr. Chapu, Dulk, Zed1, Orticanoodles.

La passeggiata ti riserverà anche piacevoli scoperte artistiche come le sculture monumentali. Tra le altre spicca un bronzo di circa otto metri dedicato al gabbiano Jonathan Livingstone (protagonista del libro di Richard Bach) del maestro Mario Lupo, ormai elevato a simbolo della Città di San Benedetto.

Insomma visitare il MAM è un’occasione che non puoi lasciarti scappare per scoprire come anonimi blocchi di travertino siano stati trasformati in un luogo per appassionati d’arte.

imagemobile.php?path=gallery/museo-arte-sul-mare-1.jpg
imagemobile.php?path=gallery/museo-arte-sul-mare-2.jpg
imagemobile.php?path=gallery/museo-arte-sul-mare-3.jpg
imagemobile.php?path=gallery/museo-arte-sul-mare-4.jpg
imagemobile.php?path=gallery/museo-arte-sul-mare-5.jpg
imagemobile.php?path=gallery/museo-arte-sul-mare-6.jpg
imagemobile.php?path=gallery/museo-arte-sul-mare-7.jpg
imagemobile.php?path=gallery/museo-arte-sul-mare-8.jpg

Disponibilità e preventivi

Nome:

Cognome:

Email:

Telefono:

Giorno di arrivo:

Giorno di partenza:

Data flessibile  

Camere singole (d.u.s.):    Camere doppie:

Camere triple:    Camere quadruple:   

Annotazioni: